Foto da GiuliaLa famiglia della Collina è fatta di visi sorridenti e maniche rimboccate, di piccole idee e di grande impegno dietro le quinte. Un esempio calzante di tutto questo è Amalia, che spesso sfugge e in una pausa tra uno scatolone da spostare e una bancarella da imbastire, si è concessa per una brevissima intervista.

Ciao Amalia! Innanzitutto, una domanda di rito. Quando sei diventata volontaria e cosa ti ha spinto a fare questo passo?

Sono volontaria ormai da tre anni. Dapprima ciò che mi ha spinta ad interessarmi al corso [per diventare volontari della Collina, ndr] è stato l’accompagnare mia figlia, non ancora patentata, ignara di quante motivazioni per iniziare questo percorso da lì a poco la Collina mi avrebbe offerto. Ritengo che esse non siano qualcosa di statico ma si evolvano e crescano nel tempo.

Di che cosa ti occupi in Collina?

In Collina mi occupo, affiancata da Denice, Wilma, Magay e Luciana, eccezionali collaboratrici, di allestire e preparare il materiale per la bancarella del mercatino “Il magico paese di Natale” a Govone. Inoltre curo le bancarelle e/o punti informazione negli eventi sul territorio quali sagre, fiere, manifestazioni sportive e culturali. Queste iniziative hanno lo scopo di farci conoscere e informare riguardo al nostro operato, oltre a quello di raccogliere fondi.

Un piccolo pensiero più personale. Che cos’è per te la Collina?

Preferisco parlare di che cosa sia la Collina di per sé, poiché sono affezionata all’idea della nostra squadra come un grande gruppo di volontari dal cuore rosso animati dalle stesse finalità. Tuttavia la Collina per me è un luogo che mi lascia ogni volta la sensazione e la certezza di partecipare a qualcosa di giusto.

Grazie Amalia per queste parole, e soprattutto per il grande lavoro tuo e delle tue collaboratrici!

Poter portare in giro la Collina grazie alle bancarelle e poter far conoscere la nostra realtà è importante, ed è possibile soltanto perché volontari e volontarie si mettono a disposizione ideando, creando, modellando gli oggetti la cui vendita sostiene il nostro progetto. Possono sembrare solo piccoli oggetti, ma dentro è racchiuso tutta la filosofia della Collina, piccoli doni per i nostri bambini.

Vi diamo perciò appuntamento alle prossime manifestazioni dove potrete trovare la bancarella con il cuore rosso: