articoloilpaeseEntrare alla Collina degli Elfi significa sentire profumo di solidarietà e amore, significa scoprire che, dopo la disperazione e l’angoscia, si può far posto alla speranza e alla gioia, significa incontrare lo sguardo dei bambini per assaporare la tenerezza, significa abbracciare genitori che hanno conosciuto la paura e sentire la loro gratitudine. Queste sono le emozioni che sostengono la grandezza dei 150 volontari che ogni giorno si impegnano per la buona riuscita della settimana di vacanza da offrire alle famiglie ospiti, 150 cuori rossi che insieme permettono di realizzare questo ambizioso ed importante progetto di solidarietà e di speranza, 150 persone che comprendono l’importanza del cooperare, del lavoro comune con un unico grande obiettivo: la possibilità di donare spensieratezza e gioia a bambini che hanno sopportato il peso della malattia!

Tra i volontari ce ne sono alcuni che restano nell’ombra, che silenziosamente, con costanza e dedizione, svolgono lavori umili ma fondamentali, che si occupano degli animali, degli ambienti esterni, della manutenzione della struttura, della pulizia ed igiene degli ambienti.  Volontari che, pur restando quasi sempre dietro le quinte, senza mai cercare di mettersi a tutti i costi in prima fila, sono diventati assolutamente indispensabili all’associazione. Proprio perché i loro nomi restano di solito in ombra oggi vogliamo ringraziare pubblicamente Rabezzana Vincenzo e Brignolo Massimo per il loro importante lavoro alla Collina degli Elfi !

Inoltre mettiamo in evidenza la collaborazione di una persona speciale che, senza bisogno di nessun particolare riconoscimento, fin dall’inizio risponde ad ogni nostra chiamata ed accorre per aiutare i nostri bambini in difficoltà: il Dr. Adriano Novara, medico di Govone. Grazie di cuore!!!

Ringraziamo anche tutte le persone che si dedicano alla raccolta fondi, alla gestione delle bancarelle nelle varie manifestazioni durante tutto l’anno, all’ organizzazione di serate ed eventi, alla segreteria, a chi si occupa delle pubbliche relazioni, al lavoro tecnico, al lavoro legale, alla cucina, all’accoglienza diretta delle famiglie, all’organizzazione dei turni e del lavoro settimanale, agli esperti che propongono le varie attività, a chi si dedica alla formazione dei volontari … a tutti, proprio tutti i cuori rossi del grande POPOLO DEGLI ELFI !!!!!

Il lavoro di tutti questi volontari quest’anno ha permesso di ospitare 65 famiglie per un totale di 215 persone!

Chiuderemo la stagione con le famiglie di Casa UGI di Torino ospitate durante i weekend di Ottobre.

A Novembre inizierà il nuovo corso di formazione per volontari, il popolo degli elfi vi aspetta per far parte del nostro grande gruppo, perché le nostre emozioni possono diventare anche le vostre e perché, come ci ha lasciato scritto un nostro bambino in un bigliettino di saluti: CHI HA CUORE VOLA ALTO !

Grazie!