SostenitoriLa felicità cresce al massimo in Collina, dove il mese di giugno, denso di appuntamenti, prepara una dolce discesa verso l’atteso giorno di apertura. Tra il caldo ed il brulicare delle idee, anche quest’anno il parco si è animato in occasione del Party alla Collina, una serata organizzata con gli amici Gnu Rant e dedicata alla musica ed al buon cibo, resa ancora più speciale grazie alla collaborazione con i Brut, sporc e gram.

Scopriamo insieme chi sono questi ultimi, e come ci aiutano ormai da anni chiacchierando con Simone…

Simone, presenta agli amici della Collina il progetto del vostro gruppo, dal nome curioso e dalle mille risorse!

Il gruppo Brut, sporc e gram ha un’identità che potrebbe stupire un po’, perché concilia due mondi per loro natura non certo opposti, ma nemmeno correlati, ovvero la tifoseria calcistica e le opere di volontariato. Il gruppo è innanzitutto un gruppo di amici, unito e affezionato che, dal 2014, ha deciso di associare alla passione juventina un impegno in raccolte fondi per bambini del territorio bisognosi di cure mediche.

Di volta in volta scegliamo la modalità che garantisce migliori risultati: non siamo un’associazione, ma un gruppo privato, dunque non ci atteniamo ad un programma fisso, preferendo adattarci. Un appuntamento che onoriamo già da tre anni è la cena benefica di Natale presso il ristorante Sprin di Neviglie. Qui abbandoniamo la veste da Ultras e, se non riusciamo a far cadere lo stereotipo dei tifosi come Brutti, sporchi e “cattivi”, raggiungiamo comunque l’obiettivo che ci sta a cuore: portare il nostro aiuto ad associazioni e famiglie che lottano contro il cancro infantile.

Lo sguardo cadde su La collina degli Elfi tramite Mauro, un volontario che ci ha proposto tre anni fa come investire le nostre energie secondo i progetti e le necessità della Collina. Tra legami di amicizia, passaparola e diverse ricerche, ad oggi siamo riusciti a donare la golf car, che porta i bambini con difficoltà motorie da una parte all’altra della grande struttura, ed abbiamo in programma di procedere con l’acquisto di un pulmino, anch’esso indispensabile per gli spostamenti delle famiglie ospiti.

Attualmente l’associazione principale alla quale devolviamo le offerte è appunto la Collina degli elfi, rimanendo reperibili per aiutare altri bambini e famiglie che, in occasioni o stadi della malattia differenti, hanno necessità simili.

Le idee sono sempre tante; si va dall’organizzare incontri con calciatori di successo all’indossare il grembiule da cucina per friggere friciule alle feste. Lo spirito è quello di inventare e cercare sempre. Buttiamo tanti semi e poi raccogliamo tutto ciò che nasce; più sono le idee, maggiore la probabilità di organizzare qualcosa di speciale.

Una caratteristica del gruppo di cui vado particolarmente fiero e credo sia giusto comunicare è la forza dell’amicizia, la bellezza dei legami di fiducia che riservano sempre qualche sorpresa, e che sono il nostro segreto per andare avanti e crescere. Non a caso il nostro motto è “Insieme si può”.

Un grazie di cuore a Alfredo, Chiara, Christian, Cristina, Giacomo, Luca, Matteo, Simone e Simone. E a presto!