TRA MOTO, BOSCHI E ALTALENE – L’ASD CAMPA MACK

Nata e sviluppatasi grazie all’impegno di una grande squadra di volontari, la Collina degli Elfi nel corso degli anni è entrata in contatto con enti e associazioni del territorio molto diverse tra loro, condividendo valori, progetti e sogni, creando ottime amicizie e rapporti stabili. Una tra queste associazioni amiche della Collina è l’ASD Campa Mack, una realtà sportiva giovane e dinamica, attenta all’ambiente e alla sua valorizzazione.

Ciao! Come nasce Campa Mack, e soprattutto di che cosa si tratta?

L’associazione nasce nel 2017 da un gruppo di amici che condividono la passione per l’enduro motociclistico, una disciplina sportiva che consiste nel percorrere in compagnia sentieri boschivi e strade bianche con moto in regola con il codice della strada.

Il nostro territorio è ricco di boschi e sentieri che necessitano di una pulizia periodica per poterli mantenere aperti e percorribili non soltanto dalle moto, ma anche da mountain bike e per le passeggiate. Abbiamo così deciso di impegnarci su questo fronte e inoltre, ci occupiamo anche di effettuare un controllo sulla zona; durante le nostre escursioni e i lavori di sistemazione abbiamo infatti trovato rifiuti di ogni genere e segnalato la loro presenza ai comuni interessati.

Pertanto, con passione ed impegno vengono periodicamente puliti e sistemati circa 100 km di sentieri prima impraticabili, da cui è nato un percorso. In questo modo, in accordo con le autorità locali, è nata a settembre 2017 la 1° Motocavalcata della Birra.

Proprio in quell’occasione è iniziata la collaborazione con la Collina degli Elfi, che ha portato all’acquisto di una casetta con scivolo ed altalene di cui tutti i nostri piccoli ospiti si sono subito innamorati. Vi ringraziamo ancora per il vostro sostegno. Ora raccontateci un po’, come è andato l’evento e perché avete deciso di devolvere il ricavato alla Collina?

La Motocavalcata è stata un successo e la collaborazione con le autorità locali e la pro loco è stata molto costruttiva per la nostra neonata associazione. Abbiamo deciso di contattare la Collina degli Elfi perché desideravamo devolvere gli eventuali utili ad una Onlus molto attiva e presente sul territorio, e in questa ottica la Collina degli Elfi è una realtà molto apprezzata. Inoltre, molti volontari provengono dalla nostra zona e questa collaborazione ci aiuta e ci assicura una maggiore credibilità anche nei confronti degli sponsor locali che ci appoggiano.

È stata quindi un’occasione importante per entrambe le associazioni, che ha permesso di crescere e consolidarsi. Avete altri eventi in programma nelle prossime settimane?

Certo! Il 12 agosto si terrà il 1° Memorial Giovanni Gallo, in ricordo di un caro amico endurista scomparso tragicamente qualche mese fa. Si tratta di una passeggiata off road e si terrà a Cantarana d’Asti.

L’1 e il 2 di settembre ci sarà invece la 2° Motocavalcata della Birra: il sabato pomeriggio avremo il giro enduro con un percorso dedicato e alla sera una cena di beneficenza presso la pro loco di Cantarana; la domenica invece la manifestazione partirà da San Damiano con circa 100 km di percorso e pranzo presso la pro loco in piazza Libertà. I ricavi di entrambi gli eventi saranno nuovamente destinati alla Collina degli Elfi, mantenendo così il legame creato l’anno passato.  Siamo inoltre orgogliosi di dire che altri benefici arriveranno al nostro territorio, poiché già lo scorso anno alcuni partecipanti hanno soggiornato più giorni negli agriturismi della zona, e proprio per incentivare in questo senso la scoperta e la visita delle nostre aree da parte di chi arriva da lontano abbiamo scelto di prolungare l’evento su 2 giorni. Il nostro impegno per il futuro è di mantenere alta la qualità di quello che facciamo, sia nei confronti dell’ambiente sia dei tanti partecipanti ai nostri eventi.

Ringraziamo Campa Mack per il tempo che ci ha dedicato, per il grande lavoro che compie sia nella sistemazione dei nostri amati boschi sia nella valorizzazione del nostro territorio e soprattutto per l’amicizia e il sostegno che da sempre dimostra nei confronti della Collina degli Elfi.