“Chissà cosa si fa alla Collina di Govone con i cavalli?”Cavalli

“Alla Collina degli Elfi fanno salire i bambini a cavallo!”

Eh sì, i cavalli sono da sempre un’attrazione per i più piccoli e non solo, infatti tutti sanno che ci sono Dardo e Pioggia, o comunque “due cavalli”, ma pochissimi sanno cosa si fa. Come si sa c’è un tempo per ogni cosa, e il trascorrere di esso fa sì che ci si migliori sempre e continuamente: così è successo anche per l’attività con i cavalli dove fino a tre anni fa si usciva in passeggiata, ma quando si è dovuto ridurre il numero dei cavalli ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo studiato delle attività che potessero completare quelle già in atto dai diversi terapeuti  durante i giorni di soggiorno delle famiglie in collina.

Grazie alla loro sensibilità e al loro portamento possente e maestoso, ammaliano molte persone.

E quindi, di cosa si tratta? Non è un semplice “salire a cavallo”, ciò che viene svolto durante l’attività è qualcosa di molto di più, qualcosa che lascia traccia profonda nelle persone (bimbi e genitori) che hanno vissuto questa intensa esperienza. Le attività dei bambini sono improntate al gioco, alla libertà di movimento, alla conoscenza di un animale come il cavallo che dona energia e vitalità. Per le mamme è un momento di scoperta e di ri-scoperta sensoriale e di connessione con se stesse e con il cavallo; ai papà è dedicata un’attività di messa in gioco e di sperimentazione inusuale del loro modo di stare nella relazione con gli altri, in particolar modo con i loro bambini.

Non possiamo pensare, in poche righe  di riuscire a descrivere nel dettaglio le varie attività studiate su misura con la collaborazione di un’istruttrice di equitazione e di una psicoterapeuta, ma possiamo un pochino appagare la vostra sete di curiosità e soprattutto dirvi che alla Collina.. non si fanno “le solite cose”. I cavalli sono un collante, un fascinoso tramite che favorisce la connessione fra mente, corpo e spirito.